mix

Da vent’anni allo stadio San Paolo viene orgogliosamente esibito lo stemma di quando Napoli era una delle più grandi capitali del mondo, su sciarpe, su bandiere azzurre, sul tradizionale sfondo bianco, con i particolari dei tre gigli borbonici, su striscioni di grande effetto estetico. Ovunque i popoli che si ritrovano assiepati per eventi sportivi ostentano simboli del loro grande passato per rafforzare orgoglio e memoria storica e spronare gli atleti a dare il massimo. Addirittura parecchi anni prima un presidente del calcio Napoli lo aveva impresso sugli abbonamenti. Finalmente quest’anno l’attuale proprietà lo ha superbamente stampato su maglie e gadget ufficiali.

In questa crescita continua, che accomuna sport e cultura, recentemente allo stadio partenopeo c’è stata qualche nota stonata con il divieto in alcuni settori a portare bandiere.

Il P2S si sta attivando per appianare queste assurde anomalie e disparità con la nota che segue:

comunicato ufficiale

comunicato ufficiale

Aggiornamenti:

SP3

20 nov. aggiornamento sulle bandiere duosiciliane al San Paolo

aggiornamento sulle bandiere duosiciliane al San Paolo